“LA STRAGE”  – dall’antologia “NOVECENTO NON PIÙ. VERSO IL REALISMO TERMINALE ” con lettera di Guido Oldani 

In riferimento all’articolo precedente:

https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com/2017/04/10/verso-consiglia-il-realismo-terminale-per-capire-la-poesia-contemporanea-a-cura-di-matteo-fais/?preview=true

pubblico un mio brano tratto dall’antologia “NOVECENTO NON PIÙ. Verso il realismo terminale ” con lettera del Maestro GUIDO OLDANI, a cura di Diana Battaggia e Salvatore Contessini  (La Vita Felice Edizioni 2016). 

LA STRAGE 

Ombre, 
corpi sui barconi
come pozzanghere nere imbevute d’olio,
dal sudore orticante,
infiammabile come benzina,
carburante di ogni guerra e di crudele follia. 

Le urla 
affettano l’aria come un coltello d’acciaio
scricchiolante sul vetro imbrattato di coscienza,
tra le arrugginite rotelle del vecchio sistema
si fracassano le vite demolite sulla spiaggia.

Salme
– dispersi bulloni sui binari errati
che conducono gli spettri 
verso la stazione dei sensi di colpa. 

Rottamaio degli umani valori.

Izabella Teresa Kostka
Tutti i diritti riservati all’autrice

Advertisements

One thought on ““LA STRAGE”  – dall’antologia “NOVECENTO NON PIÙ. VERSO IL REALISMO TERMINALE ” con lettera di Guido Oldani 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s