SENZA PIETÀ… di Izabella Teresa Kostka 

(by I.T.K.)

No, nella mia scrittura non planano i gabbiani e non splende il sole al sorgere dell’aurora. Io urlo, sputo il mio disdegno e tutta la rabbia accusando questo Mondo! Dal tempo di Caino incontriamo l’ingiustizia e tanto marciume nei vicoli oscuri delle nostre città di cemento… Sì, decisamente il mio personale “poetare” non culla ma flagella, non bacia ma scarna, non parla d’amore ma di tante ferite, di numerose piaghe e cicatrici della società contemporanea. Senza pietà e senza tabù. Descrivo i lati cupi dell’esistenza, donando la voce ai muti e le orecchie ai sordi. Mi assorgo in una semplice preghiera per gli innocenti agnelli e per le puttane condannate al disprezzo, sperando di scuotere le coscienze. Magari!

ABORTO

Non ero previsto nei ricchi programmi,
neanche segnato nell’agenda,
il frutto sbagliato di una sbornia,
nel morbido ventre una scomoda scoria.

Un germe,
un verme nella coscienza,
sgradito residuo d’un breve piacere,
struggente respiro del vivo sangue,
un corpo nemico del tuo ego.

Mamma,
portavo il nome dell’avvenire,
risucchiato in fretta precoce svanire.

Tratto dal libro “Peccati” (Antologica Atelier, 2015)

PUTTANA

Mi chiamate puttana,
eppur varcate ogni confine
dei sensi di colpa
per palparmi la carne
e le calde membra.

Quanto arde in voi
il bramoso desio,
divora la ragione
e fa negare il Dio.

Vi plasmo,
godendo del mio potere,
spingo le menti nella lussuria,
impossessati dal sesso, 
privati d’orgoglio,
pagate per i gemiti 
coi lingotti d’oro.

Ora mi date della puttana?

Eppur sono Io la vostra Padrona!

(Per Words Social Forum, 2016)

STABAT MATER

Scarno il ventre
all’arrivo della nona luna,
impregnato di vita,
pregno di dolore,
il suo candore 
adorno con sangue,
con linfa eterna della Madre Terra. 

Oh, strana creatura,
feto viscerale,
l’immagine di dio
e la dannazione, 
nutrirò le tue membra
nate dal peccato
saziando devota
la fame primordiale. 

Fermate gli orologi
ladri del tempo!

Possa io sanguinare
al ritmo delle maree.

Tratto dal libro “Gli Espulsi dall’Eden” (CTL Editore, 2016; presente anche su Words Social Forum – omaggio di parole a Sabine Pigalle)

Izabella Teresa Kostka
Tutti i diritti riservati all’autrice

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s